Perchè la pubblicità di Kenzo funziona

da Dic 12, 2019Marketing

Un’analisi pubblicitaria ti permette di capire il perchè alcune pubblicità funzionano ed altre no e a come evitare errori nella creazione della tua prossima campagna pubblicitaria. Oggi vediamo insieme perchè la pubblicità di Kenzo funziona.

L’obiettivo di una pubblicità

L’obiettivo di una pubblicità, o di una campagna pubblicitaria, è quello di dare più visibilità ad un prodotto o ad un servizio. Il modo in cui l’azienda comunica attraverso la pubblicità dipende essenzialmente da essa, avvalendosi di alcuni fattori per determinare come strutturare al meglio la campagna.

  • Analisi azienda
  • Definizione del target
  • Modello pubblicitario
  • Racconto di una storia
  • Emozionare il pubblico

Abbiamo già parlato di questi fattori nell’articolo che spiega come creare una campagna pubblicitaria di successo.

Un’azienda che non segue questi fattori fondamentali per la realizzazione di una campagna pubblicitaria è semplicemente un’azienda che si muove ciecamente, totalmente a caso. La fine che si rischia è quella di creare una campagna che non solo non funzioni, ma faccia perdere titoli in borsa come è successo a Peloton, che ha perso 900 milioni di dollari.

Analisi dello spot di Kenzo

Secondo i fattori descritti sopra non ci resta che analizzare lo spot di Kenzo, prima però vediamoci la clip del filmato per rinfrescare la memoria.

Analisi azienda

Kenzo è un brand molto famoso che si è posizionato sul mercato in modo molto differente da marchi come Dior. La sua forza sta proprio nel non rappresentarsi come il brand della bellezza. Lo conferma lo spot qui sopra, che nulla ha in comune con il classico modella di bellezza proposto dalle altre altre pubblicità.
World” è una fragranza forte che si distingue notevolmente da altri prodotti, diventando così il focus di questa pubblicità.

Definizione del target

Come vediamo dallo spot, la protagonista è una ragazza molto bella ma che non vuole attirare l’attenzione con il suo fascino, la vediamo poco truccata e senza alcuna messa in piega. Solitamente invece si vedono modelle con tagli di capelli appariscenti e trucchi quasi esagerati per aumentare la femminilità e accrescere la bellezza.
Il target non è composto da donne altezzose e presuntuose che hanno necessità di mostrarsi o di apparire, al contrario vedremo donne giovani forse un po’ più mascoline, quelle che non hanno paura di apparire diverse, quelle che vogliono attirare l’attenzione in modo differente. Ragazze forti, un po’ “pazze” e particolari, degne di un profumo come Kenzo.

Modello pubblicitario (secondo Floch)

Secondo il semiologo Jean Marie Floch ogni pubblicità appartiene a un modello pubblicitario ben definito ed è facilmente distinguibile tra vari componenti che la caratterizzano.
I 4 modelli pubblicitari sono:

  • referenziale;
  • mistica;
  • obliqua;
  • sostanziale.

Riconoscere a quale modello appartiene la pubblicità di Kenzo è davvero molto facile, infatti la presenza di elementi fantasiosi e irreali la fa risultare una pubblicità mistica.
La scelta di tale modello è stata fatta in virtù del profumo atipico che Kenzo vuole mostrare, rappresentando quindi qualcosa di anormale che esce dai soliti schemi, capace di attirare incredibilmente l’attenzione anche ai meno desiderosi del prodotto in questione.

Racconto di una storia

Avvalendosi della pubblicità mistica il racconto della storia può prendere qualsiasi piega possibile ai limiti della fantasia umana.
Il racconto trattato in questa pubblicità è unico ed originale che neanche i successivi spot del medesimo marchio hanno saputo (e forse non avrebbero voluto) eguagliare.

In questo video la protagonista è una folle ballerina capace di attirare l’attenzione con la sua danza grottesca e vivace. Interessante l’ossimoro dell’abbigliamento che indossa: una danza di questo tipo sarebbe stata più rappresentata da una felpa e pantaloni larghi in stile hip-hop, ma non avrebbe fatto lo stesso effetto. Infatti il binomio abbigliamento e stile di ballo è l’inverosimile che non ti aspetti.
In effetti all’inizio del video vediamo proprio la protagonista che si sente assolutamente fuori luogo accanto a tutte le altre donne di classe attorno a lei. Da notare come spicca il colore verde dell’abito rispetto a quelli neri intorno.

Tutta la danza è orchestrata in un palazzo importante e prestigioso che stona volutamente con la musica, un tunz tunz che spezza in pieno le regole dell’aspettativa.

La donna sembra davvero impazzire e agitarsi come fosse avvelenata, messaggio chiaro che vuole esprimere quanto sia forte la fragranza del profumo.

Termina poi con un lancio spiccato della ragazza all’interno dell’occhio, simbolo stesso del marchio. Trasmessa in tv, solo alla fine dello spot capiamo grazie alla presenza dell’occhio che la pubblicità sta promuovendo il nuovo prodotto di Kenzo.

Emozionare il pubblico

La vendita è basata maggiormente sull’emozione. Come dico sempre noi non acquistiamo un prodotto facendo una lista di pro e contro (a volte sì, ma perchè il prodotto non è capace di emozionarci e ragioniamo in modo razionale), bensì acquistiamo un’emozione.

Scopri come vendere facendo leva sulle emozioni.

Kenzo World ci riesce benissimo ad emozionare il suo pubblico. Una volta targetizzato bene il destinatario della comunicazione non ci resta che lavorare sull’empatia, ed è quello che fa lo spot.
La pubblicità funziona perchè empatizza con il suo pubblico di riferimento, le donne estroverse e fuori dagli schemi si rivedono totalmente in questa ballerina fuori dal comune che è molto lontana dalla comune donna di classe.
Gli elementi del racconto come la musica, la location e la ballerina sono il trinomio perfetto che ha permesso di lasciare il segno al pubblico, lo stesso segno che è diventato probabilmente indelebile e rimarrà nel tempo.

Quindi perchè la pubblicità di Kenzo funziona?

La pubblicità di Kenzo ha tutto quello che dovrebbe avere una pubblicità efficace e che spesso si trasforma in una pubblicità virale.
Concentra in un unico mix tutti gli aspetti fondamentali quali:

  • rompere gli schemi
  • musica originale
  • protagonista fuori dal comune
  • racconto di una storia
  • empatia con il pubblico

Voto: 10/10

WhatsApp Cerchi aiuto?