Come battere la concorrenza nel 2020 in 5 mosse

da Dic 9, 2019Marketing

C’è solo un modo per battere la concorrenza nel 2020 e se sei arrivato qui vuol dire che sei uno di quelli che ha assolutamente bisogno di capire come spazzare via i propri concorrenti. Niente di più facile, Pargon ti spiega come farlo legalmente e lealmente.

Non esisteranno più rivali per te se seguirai tutti questi consigli.

Cosa non devi fare assolutamente per battere la concorrenza

Negli anni ho viste diverse situazioni in cui slealmente si cercava di battere la concorrenza. Le pratiche sleali non sono quelle che ti insegnerò, per me l’etica è fondamentale e viene prima di tutto. Inoltre le pratiche sleali ti potrebbero aiutare agli esordi ma in futuro ti si ribalterà tutto contro, provare per credere. (No, meglio non provare :))

  • Non parlare male degli altri
  • Non diffamare
  • Non paragonarti a loro facendo il superiore
  • Non rubare i clienti

Ti è mai capito di avere un amico o un conoscente che parlasse male di un’altra persona che conosci? Che impressione ti ha fatto? Parlare male di qualcuno alle spalle non è mai positivo, specialmente se tu conosci quella persona e ne hai una buona considerazione. Se inizierai a parlare male di qualcuno verrai etichettato come una persona antipatica e pettegola. Dubito che tu voglia passare per antipatico e pettegolo quando l’intenzione era solo battere i tuoi concorrenti.
Quello che voglio dire è che viene naturale dire “io sono migliore e lui fa schifo” (poi bisogna vedere se è vero), ma dicendo così non fai altro che peggiorare la situazione e dare più convinzione al tuo potenziale cliente che sia proprio il tuo concorrente ad essere meglio di te. Ti si ritorcerà contro.

Non rubare i clienti. Non chiamare i clienti di un’azienda concorrente e iniziare a fare moine nella speranza di accalappiarti un cliente in più, sei liberissimo di farlo ma non è etico. Lascia che siano i clienti stessi a cambiare fornitore ed arrivare da te.

“Ok però dimmi come si fa.” Te lo dico subito: segui i prossimi i consigli che ti do.

Le 5 mosse per battere la concorrenza

Facciamo finta di tornare indietro nel tempo quando i falegnami erano numerosi e difatti c’era concorrenza. A Bologna per esempio c’è una via chiamata “via de falegnami” proprio perchè prosperava di lavoratori del legno ed erano tutti situati in un’unica via, pensa a quanti competitor. Oggi invece è sono l’ennesima via con bar e gelaterie aperte ma questo è un altro discorso.
Se tu fossi stato un falegname di allora come avresti potuto battere la concorrenza? Riusciresti a farmi un elenco di azioni che avresti potuto svolgere per battere questa acerrima concorrenza?
Bene, te la faccio io la lista.

  • Un cartello distinguibile dagli altri e più persuasivo (pubblicità)
  • Specializzazione in un determinato settore
  • Miglior qualità
  • Più autorità
  • Miglior rapporto con il cliente

Se un falegname avesse seguito questi 5 consigli si sarebbe accaparrato il posto come leader nel mercato senza ombra di dubbio.
Ma vediamo un po’ più nello specifico come attuare tutto questo nella realtà odierna.
Nota bene che tutti i consigli che ti sto dando possono essere attuati per qualsiasi settore, quindi non trovare scusa dicendo che non puoi applicare questi suggerimenti.

La pubblicità per differenziarti dalla massa

Intanto iniziamo col dire che la maggior parte delle aziende fanno pubblicità in modo sbagliato o non la fanno proprio. Questo è il primo pilastro, se manca il tassello primario che consiste nel farsi notare come pensi di poter proseguire a fare tutto il resto?
Al giorno d’oggi ci sono diversi modi per farsi pubblicità, te ne elenco alcuni economici:

  • Pubblicità alla radio
  • Video sui social
  • Annunci sponsorizzati sui social
  • Scrivere un blog

Una volta bastavano i soldi, un buon messaggio pubblicitario e un bello spot comico che andava in onda il pomeriggio, ed era fatta.
Oggi è un po’ più complicato capire come muoversi nel mondo della pubblicità, ma allo stesso tempo risulta più facile una volta individuato quello che si vuole fare.
Capisci anche tu che già sfruttando questi nuovi modi di farti pubblicità puoi battere i tuoi concorrenti, perchè la maggior parte di loro ancora non li stanno usando.
Se invece hai già provato ad utilizzarli e ti sei reso conto che non funzionano, probabilmente perchè li hai sfruttati male.
Magari hai provato a fare un annuncio sponsorizzato sui social e hai visto che non ti ha portato traffico, sono convinto che tu non abbia creato una strategia adeguata e che tu non abbia selezionato in modo accurato il target di riferimento della campagna pubblicitaria. Insomma, non hai studiato, in fondo fare pubblicità non è forse il tuo lavoro a meno che tu non abbia un’agenzia di comunicazione.

Specialìzzati in un determinato settore

Torniamo all’esempio del falegname. Sei in questa via piena di falegnami e tu hai bisogno di differenziarti, di battere la concorrenza. Niente di più facile: se tutti lavorano il legno in modo generico, tu specializzati in un tipo di lavorazione ben preciso. Magari solo nella costruzione di tavoli.
Se io sono una persona alla ricerca di un tavolo non andrò da un falegname generico, ma andrò da quello che si è specializzato nel settore e che fa soltanto tavoli.
Questo perchè siamo abituati a vedere una persona che fa solo un determinato mestiere come super competente. Magari sei bravo anche a fare altre cose, ma nella mia mente c’è la convinzione per cui tu sei il migliore a fare quello.
Motivo per il quale andiamo da un ortopedico se ci facciamo male ad un osso, oppure andiamo da un otorino se abbiamo un problema all’orecchio. Così funziona la nostra società e così funziona la percezione nella nostra mente: chi si specializza in qualcosa è più competente di qualcuno che lavora su un piano generico.

Se sei un meccanico non fare qualsiasi tipo di lavoro che ti capiti, anche se ne sei capace, ma specializzati in un determinato ambito per cui i tuoi clienti ti vedano come il migliore sul mercato.
Non sottovalutare questo punto, è davvero determinante e se pensi di poterci passare sopra ti stai assolutamente sbagliando.

Offrire una maggior qualità per battere i tuoi concorrenti

Mi sembra abbastanza chiaro ma occorre comunque dirlo: la qualità fa la differenza.

Tutti i settori che vendono un servizio o un bene di alta qualità si sono aggiudicati la prima posizione sul mercato.
Hai bisogno di offrire un servizio o di vendere un prodotto di alta qualità per fare la differenza. Hai bisogno di staccarti dai tuoi competitor, per farlo devi mostrare un prodotto di alto livello. Non preoccuparti del prezzo, non devi svenderlo. Il prezzo non è mai un problema.

Fintanto che offrirai un prodotto scarso sarai obbligato a fare una guerra ai prezzi, dove il tuo guadagno è solo lo stretto margine che riuscirai a ricavare.
Oltretutto un prodotto di scarsa qualità non genera un buon passaparola, che è la miglior pubblicità di sempre poichè i consigli positivi di qualcuno che conosciamo valgono molto di più di una semplice pubblicità sui social.

Più autorità, più guadagno. Dipende tutto da come appari.

Se la tua azienda non vale niente, se nessuno ne parla, se le recensioni su Google sono pessime, come pensi di poter fatturare e differenziarti dai tuoi concorrenti?

Come dicevo prima il buon passaparola è la miglior pubblicità, mentre il passaparola negativo è il miglior modo per far fallire alla svelta la tua azienda. Devi curare i tuoi rapporti con le persone ed i clienti stessi. Fai salire la tua autorità vendendo servizi e prodotti migliori, mostrando il tuo valore e le tue competenze.

Potresti essere anche bravo nel tuo settore, ma non dimostrarlo a colpo d’occhio. Presentati bene, sia come immagine personale che come azienda.
Lavora sul tuo logo, sul tuo sito web, sulla comunicazione verbale che adotti sulla pagina Facebook. Non tralasciare niente di tutto questo, perchè come appari determina la tua autorità.

Pensa ad un colloquio di lavoro, si presenta un ragazzo in maglietta e pantaloni strappati sulle ginocchia. Dice di essere bravo e competente, ma proprio non ce la fai a convincerti che sia così. C’è qualcosa che non ti rende sicuro.
Poi però arriva il ragazzo in giacca e cravatta, con i capelli curati e un bel sorriso. “Lui è quello giusto.” pensi subito, lo ascolti e ti convinci delle sue competenze perchè tu stesso eri già convinto al primo sguardo. Lo hai visto e ti è piaciuto. Lo hai giudicato per i vestiti. Ed è così anche per l’immagine della tua azienda, la gente ti giudica se hai un logo fatto male, un sito web con colori poco comunicativi e con testi scritti male.

L’abito fa il monaco.

Mattia Caruso

Il rapporto con il cliente alla base di un servizio migliore

Potrai aver il prodotto perfetto, il servizio perfetto, l’autorità che tutti ti invidiano, ma se non hai un buon rapporto con i tuoi clienti non servirà a niente tutto questo.

Qualche anno fa un’azienda di cui non scriverò il nome (perchè se no sarà parlare male degli altri, vedi sopra 🙂 ) ha installato un servoscala a pedana nel mio condominio per risolvere il problema delle scale ad un anziano signore che se no sarebbe stato impossibilitato a scendere.
Il prodotto funziona e fa il lavoro che deve fare, il servizio clienti invece un po’ meno. Se il servoscala ha problemi, loro non rispondono immediatamente, non sono tempestivi a risolvere e non dimostrano attenzione nei confronti del cliente.

Il cliente è scontento e parla male della marca a tutti i suoi conoscenti, invitandoli a non comprare.

Questa è una storia vera e quotidiana che ti deve far riflettere. Ci sono un sacco di aziende che offrono servizi o vendono prodotti buoni ma trattano male i loro clienti. A nessuno piace essere trattato male. Per battere la concorrenza potresti offrire un servizio clienti di qualità maggiore rispetto a quello offerta dalle aziende che operano nel tuo stesso settore.

Fai sentire coccolato il tuo cliente.

Conclusioni: fatti percepire come il migliore per battere la concorrenza

Tutto quello che ci siamo detti fino a qua è fondamentale se vuoi renderti unico nel tuo settore, se vuoi emergere in questo mare di pesci ed apparire davvero.

Le persone hanno bisogno di vederti come il migliore, hanno bisogno di essere sicure di comprare da te. E tu hai il compito di renderle sicure attraverso una buona immagine di che ti sei costruito con un buon logo, con il giusto sito, con la comunicazione efficace che solo un’agenzia di comunicazione può costruire in modo personalizzato per te, con un’alta autorità, con il giusto rapporto con il cliente. Solo così batterai la concorrenza.

WhatsApp Cerchi aiuto?